Amatrice, quel muro rimasto in piedi

Il Corriere della Sera online, alle 19.32 del 24 agosto 2016, scriveva “Amatrice, il muro rimasto in piedi dopo il terremoto: nel centro di Amatrice semidistrutto è rimasta in piedi solo la parete di un palazzo”. Non era un palazzo, era casa Ciaralli. Certo: i ricordi restano in piedi. Forti. Vivi. Non svaniscono mica con […]



Il terremoto e l’ombrello largo

Perché un reddito di base nelle zone colpite dal sisma

Basta garantire un “reddito per tutti” a chi è stato colpito dal terremoto? No, certo che non basta. Ma sarebbe un aiuto concreto, una misura di rassicurazione per popolazioni molto provate, un segnale di interesse da parte dello Stato e una possibilità di sperimentare una misura innovativa e radicale, per rilanciare la protezione sociale in Italia.


Terremoto

Il click solidale

Dalla casa delle associazioni allo zafferano di Cascia. In un sito le schede e i contatti per i progetti che chiedono finanziamenti per far rinascere le comunità umbre colpite dal terremoto