Le persone in concreto, cioè la democrazia

È vero che moltissimi sono a loro agio con i valori di destra, e molti sono proprio fascisti; ma sono tantissimi quelli “attratti da quei partiti perché avvertono che nessun altro ha a cuore i loro problemi”. Se fosse disponibile un linguaggio differente, “molte persone potrebbero vivere e affrontare la loro situazione in maniera diversa e unirsi alla lotta progressista”. L’analisi di Chantal Mouffe nel suo ultimo libro, “Per un populismo di sinistra”.



Senso Comune, il populismo “giusto”

Intervista a Samuele Mazzolini

Il populismo non è solo di destra: è una “logica” della politica, per cui c’è anche quello progressista e democratico. Senso Comune è un giovane gruppo che si ispira proprio a questo. Abbiamo incontrato il suo Presidente, Samuele Mazzolini, con il quale la chiacchierata è stata, decisamente, ad ampio raggio.


Unire i puntini.

Quando il piccolo e il locale, in politica, non bastano

“Cosa è successo al futuro? Che fine ha fatto?”, questa è la domanda da cui partono Nick Srnicek e Alex Williams nel loro Inventare il futuro. Per un mondo senza lavoro, edito da Nero (l’originale è del 2015; di questa interessante casa editrice avevamo già recensito il libro di Mark Fisher). La prendiamo un po’ […]


Podemos spiegato da Podemos

L'esempio spagnolo

In due ore di intervista davanti a una folta platea di studenti, Juan Carlos Monedero, tra i fondatori del movimento spagnolo che sta rivoluzionando modi e liturgia della politica, spiega nei dettagli la natura della creatura che ha contribuito a creare. «Vogliamo rendere possibile l’impossibile»




Sinistra radicale

Presente futuro

Si può organizzare un incontro nel cui titolo compare il termine “sinistra” e constatare dopo averlo terminato che non sono mai state pronunciate le parole “Pd”, “Renzi”, “scissione”, “alleanze”, “legge elettorale”, eccetera? Sì, si può. O meglio, è stato possibile. È successo venerdì scorso a Terni, in una sala Laura del centro La Siviera in […]