La cultura del pesce grande che mangia il piccolo

Da anni i ministri della Cultura varano provvedimenti che sull’altare della valorizzazione dei siti più conosciuti sacrificano il resto dell’immenso patrimonio italiano e la tutela dei beni e del paesaggio. L’ultimo decreto, del 14 agosto scorso, vara un accorpamento di strutture che lungi dal garantire la rete e la salvaguardia dell’autonomia delle strutture rischia di penalizzare ulteriormente quelle minori, spesso presidio di aggregazione e crescita. Per questo il comitato nazionale “Mi Riconosci” ha varato una mobilitazione a partire dal 6 settembre



Chi sa e chi non sa, o degli “intellettuali” e le “masse”

Murgia, Raimo, Serra, Cappozzo, etc. etc. In questi giorni si è aperto un piccolo dibattito (chissà quanto seguito, in realtà) sul sapere e sui mestieri, sul lavoro e sul non lavoro, sui calli alle mani e sui libri letti. Insomma, la vecchia questione se “valga di più” aver studiato o saper fare, mettere una parola […]


Parlare agli altri e con gli altri

I monologhi servono a poco

Crotone, ieri. Cronaca di una presentazione che poteva essere una disfatta e invece non lo è stata. Perugia-Pisa in macchina, Pisa-Lamezia in aereo, Lamezia-Crotone in macchina. La neve cancella i voli e chiude le strade, ma io arrivo. I libri, invece, no. La presentazione è alle 18, si fa alla Lega Navale, una sorta di […]


Gramsci e la cultura

Cosa è, a che serve

In momenti di grande confusione come questo, per fare chiarezza conviene tornare ai fondamentali. In questo articolo del 1916, Antonio Gramsci illustra con la semplicità disarmante tipica delle grandi figure cosa dovrebbe fare la sinistra. Evitando alibi e scorciatoie