Un giorno ci chiederemo: come abbiamo potuto vivere senza reddito di base?

Proponiamo di seguito un estratto del volume di Giuseppe Allegri “Il reddito di base nell’era digitale. Libertà, solidarietà, condivisione”, Fefé editore, Roma, 2018, convinti che la discussione sul tema del “reddito per tutti” sia necessaria, utile e attuale (ne abbiamo scritto spesso su Ribalta), anche e soprattutto dopo il varo del Reddito di cittadinanza da parte dell’attuale maggioranza di governo.


Cosa succede a Terni

Il laboratorio della Lega

A Terni la Lega ha raccolto quasi il 30 per cento dei consensi alle ultime elezioni e sta dettando politiche che dicono molto della sua visione del mondo e della gestione del potere. Tentare di capirlo è importante per cercare di opporre creatività e innovazione a una visione rigida e manichea della realtà


2019. Odissea nello spazio (pubblico)

Dalla “teoria del vetro spaccato” e dalla “tolleranza zero” prendono corpo strategie che confondono concettualmente la lotta al crimine con la repressione di comportamenti disturbanti o non omologati ai canoni dominanti e con l’esclusione dagli spazi pubblici di chi causerebbe il “degrado”. Nella migliore delle ipotesi, è solo mettere la (presunta) polvere sotto il tappeto. Nella peggiore, è la via verso la riconfigurazione radicale degli spazi pubblici per finalità che non lo sono



Salvini e noi, gli anti

Salvini, l’uomo in divisa contro cui ci scagliamo è il simbolo di una costruzione a cui si è arrivati attraverso tappe e decisioni di cui siamo stati spettatori e a volte pure complici. Se ne vogliamo uscire (bene) dobbiamo guardarla (bene) questa realtà


I No inc e noi di ribalta

Cronaca di una chiacchierata

Che ne è stato della lettera alla città di Terni per l’esclusione dei privati dalla gestione dei servizi pubblici? Che cosa è oggi la città? Come agire per portare avanti battaglie di buon senso? Abbiamo provato a parlarne in quello che i giornali “ufficiali” definirebbero un focus, ma noi eravamo al bar


I servizi pubblici in mano pubblica

La sfida del comitato No Inc

Il Comitato No inceneritori di Terni ha scritto una lettera alla città che è insieme appassionata e lucida. Appassionata perché in essa vi sono le ragioni di anni di battaglia dalla parte giusta, cioè della salute dei cittadini e della efficienza dei servizi pubblici. Lucida perché vi sono contenute ragioni che vengono spessissimo triturate nella […]


Andiamo in piazza per i diritti umani

Cominciamo male, con due scuse non richieste. Ma tant’è. 1) Da queste parti tendiamo a tenerci a debita distanza dalla retorica. Anche per questo quando vediamo agitare gli spettri di fascismo, razzismo, nazismo, siamo mossi a ritrarci. Non perché riteniamo che quelle bestie non rappresentino un pericolo costante, ma perché siamo convinti della necessità di […]



Riace non è il paese dell’accoglienza

È molto di più

Tiziana Barillà ha scritto un libro sul sindaco Domenico Lucano e ha analizzato sul campo il “modello Riace”. Ne ha ricavato un’idea che va molto al di là dell’accoglienza dei migranti e che può fornire un esempio da cui ripartire. A patto che si mettano al bando le chiacchiere, gli abbagli e ci si concentri sul fare le cose, rifuggendo dalla politica fine a se stessa per puntare a portare certe idee al governo. Sì, al governo




Il neomaschilismo: parliamone

Ma non è che il problema è dei maschi? Sentite Michele Serra, l’eccessivamente contestato re dei radical chic nostrani, come descrive una foto degli attivisti argentini di Pro Vida che manifestano contro la legalizzazione dell’aborto in quel paese: “maschi di razza bianca tra i venti e i quaranta – l’età della guerra – quasi tutti […]


Rabbia, rancore, risentimento

Da mali sociali a leve per il progresso?

Siamo, in parecchi (chi più, chi meno), arrabbiati, rancorosi, sfiduciati. E contribuiamo a fertilizzare il terreno su cui poi semina e raccoglie consensi gente come Trump o Salvini. Ma da dove origina questo risentimento? Cosa c’è sotto? E, magari, non potrebbe essere convertito in qualcosa di diverso e di positivo?


Il lavoro, oggi/3.

Precari, e così sia?

Luciano Gallino scriveva che il rapporto di impiego odierno si è destrutturato e frammentato in maniera degradante, al punto da far parlare, più recentemente, di uberizzazione del lavoro. Come abbiamo scritto nelle due puntate precedenti del nostro viaggio sul “tema dei temi” della società contemporanea (qui e qui), il lavoro, oggi, per troppi, non c’è […]